Loading...

Come e quanto si può conservare il Sushi?

sushiIl sushi è un alimento che, contenendo pesce e altri alimenti crudi, non è proprio il massimo da conservare. Secondo la tradizione andrebbe addirittura mangiato quasi dalle mani del cuoco, pochissimi secondi dopo averlo preparato.

Questo non solo per un problema di freschezza, ma anche per mantenere quel contrasto tra freddo del pesce e tiepido del riso che aggiunge un altro livello di complessità ad un piatto solo all’apparenza semplice.

Ma vediamo insieme se il sushi, da portare via oppure acquistato nelle orride vaschette del supermercato, si può davvero conservare e per quanto tempo.

Sempre meglio consumarlo immediatamente

A parte il gioco di caldi e freddi, dobbiamo sottolineare il fatto che il problema esiste anche a livello igienico. Nella stragrande maggioranza dei casi il nostro sushi contiene infatti pesce crudo, un alimento che ha problemi di conservazione seri e che può diventare un’autentica e pericolosissima colonia batteria.

Ma in frigo si può conservare?

Sì, il sushi può essere conservato in frigo, ben coperto, ad una temperatura di 0–4°C. Si tratta comunque di un prodotto freschissimo, che non dovrebbe essere consumato oltre le 6–12 ore dalla preparazione, pena la possibilità di andare a creare problemi di tipo batterico.

Il sushi in esposizione

Vi siete trovati in un sushi bar che vi sta servendo il sushi che è esposto e non preparato dunque al momento? Fuggite a gambe levate, perché si tratta di una pratica pericolosissima che mette a repentaglio non solo il buon gusto del sushi, ma anche la sua igiene.

I problemi possono essere piuttosto gravi e causare patologie come listeria e salmonellosi, che non possono essere sicuramente ignorati, soprattutto per il semplice gusto di mangiare sushi non fresco o non di qualità.

Si può congelare il sushi?

Sì, teoricamente si può, ma il risultato è in genere terribile. Il riso tende a diventare più colloso di quello che dovrebbe essere e il pesce invece tende a perdere liquidi e consistenza. Si tratta di una pratica che sconsigliamo fortemente e che non dovrebbe essere seguita da nessuno tra i veri amanti del sushi.

Che fare allora col sushi avanzato?

Il sushi avanzato può essere consumato, al massimo, il giorno successivo, possibilmente entro ora di pranzo. Successivamente a questo pasto, dovrebbe essere considerato completamente inservibile e, purtroppo, buttato nel cassonetto.

Meglio non correre rischi quando si tratta di un prodotto così delicato.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons