Loading...

Salsa di Soia: proprietà, ingredienti e ricetta

salsa di soiaLa salsa di soia è uno dei condimenti preferiti dei giapponesi e anche nel nostro paese, complici in realtà anche i ristoranti cinesi, dove è diventata molto popolare. 

Oggi proveremo a parlarne diffusamente, raccontandovi delle proprietà, degli ingredienti che la compongono e anche della ricetta per prepararla in casa.

Le proprietà della salsa di soia

La salsa di soia viene preparata facendo fermentare i fagioli di soia in condizioni controllate, con l’aiuto di un po’ di farina generica e con la pazienza che solo i giapponesi mostrano di avere.

Si tratta infatti di un prodotto che viene preparato in tempi piuttosto lunghi e che richiede diversi passaggi prima di arrivare a metterlo in tavola.

La salsa di soia non è molto calorica, contiene infatti solo 50 calorie, anche se chi è a dieta dovrebbe badare comunque al contenuto in sodio, molto importante, che è di 5 grammi per 100 ml di prodotto.

Si può fare in casa?

Fare la soia in casa non è difficilissimo, ma richiede comunque un po’ di pratica. Vediamo insieme come fare.

Gli ingredienti

Per preparare la salsa di soia in casa avremo bisogno di:

  • 1 kg di fagioli di soia con ancora il baccello;
  • 500 grammi di farina;
  • 500 grammi di sale.

Si tratta di ingredienti piuttosto facili da trovare. Il problema potrebbero essere i baccelli di soia freschi, anche se ormai tutti i supermercati con un buon banco delle verdure sono in grado di offrirli.

La preparazione vera e propria

Per prima cosa dovremo tritare per bene la soia dopo averla fatta bollire. Si può procedere con il coltello, anche se il metodo più veloce è ovviamente quello del mixer, che può essere fatto lavorare fino a quando non avremo una pasta piuttosto liquida e uniforme.

A quel punto dovremo aggiungere la nostra farina e cominciare ad impastare, fino a quando i due ingredienti non saranno perfettamente amalgamati. Formiamo un panetto lungo e stretto e tagliamo dei dischi di composto.

La fermentazione

I dischi di soia e farina vanno fatti fermentare, o meglio, ammuffire. Dopo averli tagliati li dovremo posizionare uno sopra l’altro e dividerli un asciugamano bagnato.

Per intenderci dovremo formare una sorta di lasagna dove agli strati di dischi di pasta di soia si alternano gli asciugamani bagnati.

Poi dovremo chiudere il tutto in pellicola trasparente, mettere in un luogo lontano dalla nostra cucina, possibilmente in cantina e aspettare che il tutto sia ricoperto da muffa. La procedura in questione porta via in genere 7–10 giorni ed è fondamentale per la buona riuscita dell’operazione.

Asciugare la soia

Dopo che il tutto sarà completamente ricoperto di muffa, dovremo mettere i nostri dischi ad asciugare al sole, fino a quando non avranno assunto un colore marrone scuro. Anche qui siamo di fronte ad una procedura che può portare via più di qualche giorno.

Sale, acqua e dischi di soia

Adesso dovremo riscaldare acqua in una pentola grande abbastanza a contenere tutti i dischi. Sciogliamo tutto il sale e aggiungiamo i nostri dischi. Chiudiamo per bene con la pellicola e lasciamo di nuovo a fermentare. Giriamo il composto una volta al giorno e, quando i nostri dischi saranno ormai spariti, vorrà dire che la procedura è giunta al termine.

Filtrare

L’ultimo passo che ci è rimasto è quello della filtrazione. Si può fare utilizzando un panno a maglie estremamente strette. Imbottigliamo, segniamo la data di produzione e godiamoci la nostra salsa di soia fatta in casa.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons