Loading...

Aceto per Sushi: quale si può usare?

sushi acetoQuando parliamo di aceto per sushi ci riferiamo ad un prodotto che, banalmente, non è semplicemente aceto di riso (come potete leggere qui). Si tratta infatti di un preparato a base di aceto, ma che ha bisogno di qualche accorgimento per diventare il condimento perfetto per il riso del nostro sushi. 

Si tratta di un preparato base, che vi insegneremo a fare tra pochissimo, per avere un risultato professionale anche nel caso in cui, invece di andare al sushi bar, vogliate preparare il tutto in casa.

Aceto + zucchero + sale

Il riso da sushi ha un sapore piuttosto particolare: c’è la nota acida dell’aceto, ma si sentono anche una nota dolce (che è dovuta allo zucchero) e un gusto deciso salato (che è dato dal sale marino). Per preparare il nostro aceto da sushi dovremo dunque sciogliere, in 100 ml di aceto, 60 grammi di zucchero semolato fine 4 grammi di sale marino. 

Si tratta della base di preparazione del riso da sushi, senza il quale il nostro roll avrà un gusto decisamente troppo blando.

Bisogna allo stesso tempo fare molta attenzione con le proporzioni, dato che trattandosi di una preparazione molto difficile da mantenere in equilibrio e che se diventasse troppo dolce o troppo salata, potrebbe andare a coprire il gusto, delicatissimo, del pesce.

Perché si usa l’aceto?

L’aceto è una parte fondamentale della preparazione del sushi e il suo inserimento nella ricetta deriva principalmente da due ordini di motivi:

  • Il sapore: l’aceto di riso è molto delicato ed è in grado di accompagnare praticamente perfettamente il pesce da sushi, qualunque esso sia.
  • La conservazione: come vi abbiamo già raccontato all’interno della storia del sushi, questa preparazione era nata per conservare il pesce fresco e il sale e l’acidità dell’aceto erano in grado di far preservare il pesce per molto a lungo, offrendo una macerazione leggera che conservava perfettamente il tonno.

Si può cucinare il sushi senza aceto?

No, non è possibile, perché l’aceto è di fondamentale importanza sia per il gusto, sia per ottenere la consistenza tipica del sushi. Quindi no, nel caso in cui la nota acida non vi piaccia, potete provare ad allungarlo, ma sarà comunque necessario utilizzarlo nel riso del roll.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2022 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons