Loading...

Le proprietà del miso: guida completa

misoIl miso è un condimento usato soprattutto per insaporire minestre e verdure. Molto usato nella cucina orientale, non manca assolutamente nelle preparazioni giapponesi.

Non troviamo, infatti, nessun ristorante giapponese che non ha, tra le numerose pietanze proposte, la famosa zuppa di miso.

E’ tradizione per i giapponesi, bere una bevanda composta da sola acqua tiepida dove viene sciolto un cucchiaino di miso, prima di ogni pasto per favorire la digestione e favorire l’assimilazione degli alimenti.

Da dove si ricava il miso?

Il miso è un ingrediente antichissimo ormai conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Si presenta sotto forma di pasta scura, morbida, facilmente solubile.

Il miso si ottiene dalla fermentazione della soia, con l’aggiunta di sale marino e cereali, di solito riso ed orzo.

La fermentazione,  molto lunga, dura all’incirca due anni ed avviene in grandi tini realizzati con legno di cedro.

Quali sono le sue proprietà?

Innanzitutto bisogna dire che il miso è un alimento ricchissimo di proteine, di vitamine, sali minerali ed enzimi.

Di seguito elenchiamo alcune delle più importanti proprietà riconosciute a questo importantissimo alimento.

  • Previene le malattie cardiovascolari. Una delle capacità più importanti riconosciute al miso è quella di ripulire il sangue dal colesterolo. Infatti, la lecitina e l’acido linoleico presenti nel miso riducono il rischio di malattie cardiovascolari, come l’ipertensione e l’ictus.
  • Riequilibra le funzionalità dell’intestino. Ricco di fermenti lattici vivi se consumato prima di ogni pasto, il miso favorisce la digestione evitando l’insorgenza di gonfiore e pesantezza.
  • Fornisce energia. Grazie alla lunga fermentazione e alla presenza di zuccheri complessi, il miso è un ottimo energizzante, proprio per questo i giapponesi sono soliti consumarlo al mattino.

Come viene usato?

Il miso può essere paragonato al nostro dado vegetale e per questo è adatto alla preparazione di minestre, zuppe o stufati di verdura.

Il miso non deve essere cotto, ma aggiunto alle pietanze solo a fine cottura.

Può essere usato anche come insaporitore: pure in questo caso è meglio evitare la cottura e aggiungerlo qualche attimo prima di spegnere la fiamma.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons