Loading...

I nengajō: cosa sono?

Il Giappone è un luogo particolarissimo e unico al mondo con tantissime tradizioni che a molti potrebbero sembrare superate, ma che invece resistono radicate nel tempo.

Le tradizioni per il nuovo anno

L’arrivo del nuovo anno in Giappone è un periodo abbastanza frenetico perché è pieno zeppo di riti da espletare e di commissioni da finire. Un periodo di purificazione nell’attesa del primo giorno dell’anno.

I giorni immediatamente precedenti sono utilizzati dai giapponesi, ad esempio, per:

  • Pulire a fondo la casa e lasciarla sgombra dall’aura negativa;
  • Procedere ad addobbare gli ingressi delle abitazioni come rito propiziatorio per far sì che gli spiriti entrino e benedicano i luoghi;
  • Preparare prelibatezze culinarie da consumare nel periodo di pausa dal lavoro e durante le feste del Capodanno;
  • Fare il giro dei templi per purificare l’anima e renderla ricettiva alla positività;
  • Fare gli auguri agli amici e ai parenti con le tradizionali cartoline, chiamate appunto nengajō.

I nengajō, cosa sono e perché sono così importanti

Sappiamo bene che i rituali in Giappone sono difficilmente sradicabili. Questo particolare rituale è legato alla proverbiale attenzione dell’abitante dei Sol Levante per il prossimo.

Tradizione antichissima, questa del nengajō, che ha subito delle variazioni del corso del tempo.

Anticamente gli abitanti dei paesi erano abituati ad uscire e fare il giro delle case degli amici e dei parenti per fare gli auguri per il nuovo anno, con il passare degli anni gli aristocratici modificarono un pò questa usanza risparmiando i viaggi e inviando un biglietto augurale per posta.

Ora la spedizione di queste cartoline augurali è una tradizione radicata e anche le poste giapponesi cercano di avere un’attenzione particolare per questo tipo di prodotto, avendo cura di consegnarlo entro il primo giorno dell’anno o al massimo entro la prima settimana.

L’unica accortezza che si deve avere è quella di non inviarla a famiglie che hanno avuto un lutto durante l’anno. Per scongiurare questa figuraccia un famigliare del nucleo colpito dalla perdita avrà il compito di mandare una semplice cartolina per informare amici e parenti di non inviare auguri, rispettando il loro dolore.

Questa tradizione è talmente radicata che ormai si è soliti comprare biglietti prestampati direttamente dalle Poste centrali. Queste cartoline hanno dei numeri sequenziali legati ad una lotteria, che ha come giorno di estrazione dei premi il 14 Gennaio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons