Loading...

Ninjatsu: l’arte marziale da cui tutto ebbe inizio

Nella cultura nipponica il Ninjatsu viene considerata la tecnica di combattimento più antica di tutte nonchè quella da cui poi sono derivate e si sono diversificate tutte le varie arti marziali di origine giapponese.

Profondamente influenzata dalla dottrina Zen essa proviene in realtà da insegnamenti cinesi ed in particolare dal famoso manuale “L’arte della guerra” di Sun Tzo in cui ne venivano descritti i dettami di base.

Da questi presupposti i giapponesi hanno poi creato un modo di combattere tutto loro che negli anni ha subito variazioni e riadattamenti ma è rimasto sempre fedele all’elemento base della furtività.

Origine del Ninjatsu

Come detto é innegabile nello sviluppo di questa disciplina l’ispirazione tratta dagli insegnamenti si Sun Tzo ma secondo gli storici il Ninjatsu iniziò a svilupparsi già nei secoli precedenti.

In Giappone questa tecnica di combattimento si era diffusa nel quinto secolo diventando anche una filosofia di vita per coloro che la praticavano in forme e modalità diverse.

Nei secoli successivi vi fù poi la codifica di questa arte marziale con la creazione di un vero e proprio elenco di insegnamenti tecnici e di norme comportamentali da seguire.

Padronanza di se, furtività, controllo dell’avversario, scaltrezza e sorpresa erano gli elementi chiave che qualsiasi combattente doveva sviluppare e saper utilizzare al momento opportuno per avere la meglio su qualunque nemico.

La figura del Ninja

Da quel momento nacque una nuova figura leggendaria: il ninja.

Non solo un combattente senza uguali per abilità e destrezza ma anche un uomo in grado di agire nella massima segretezza che da molti è stato definito come l’antenato perfetto del moderno agente segreto.

Uno 007 di altri tempi insomma che doveva perseguire però una rettitudine morale impeccabile ed avere una fermezza comportamentale invidiabile.

Un soldato sui generis che non aveva tecniche da seguire in maniera precisa ma poteva adattare la sua modalità di combattimento all’avversario che si trovava davanti e per questo motivo doveva possedere una varietà di colpi e di tecniche infinita.

Da questo il mix interculturale dietro l’arte del Ninjatsu che attinge tanto dalle arti marziali cinesi quanto da quelle coreane.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons