Loading...

Otsukai tsumusubi: che cos’è?

La cultura giapponese ha tantissime tradizioni interessanti, di una praticità e bellezza uniche e l’arte dell’incarto la rappresenta appieno.

Il furoshiki

Vi sarà sicuramente capitato di vedere in film o cartoni del Sol Levante donne o uomini portare fagottini di stoffa colorata contenenti i più svariati oggetti.

La stoffa di cui stiamo parlando viene chiamata furoshiki e prende il nome da un’antica tradizione legata al riconoscimento dei vestiti che i giapponesi portavano all’interno di bagni pubblici.

Si usava impacchettare i vestiti prima del bagno per evitare di scambiarli con quelli delle altre persone.

Da questa usanza poi si è passati ad incartare qualsiasi cosa, dai semplici contenitori per il pranzo ai regali da consegnare. Questa arte di impacchettare si è poi arricchita di numerose tipologie legate sempre all’oggetto da incartare.

Le tipologie preferite per la stoffa sono molteplici, si va dal semplice cotone, al nylon fino alla pregiata seta. I colori sono anch’essi svariati, sempre più specifici e legati agli oggetti e alla tipologia di destinatari.

Ad esempio, per gli uomini i colori più indicati sono il marrone o il verde intenso mentre gli altri colori sono più opportuni per le donne.

Questa tecnica non solo è indice di sostenibilità ambientale, in quanto i pezzi di stoffa vengono riutilizzati, ma è anche e soprattutto un’arte e un rituale creativo di grande effetto.

C’è anche un risvolto in un certo senso spirituale nell’utilizzo dei furoshiki; la credenza secondo la quale ogni oggetto ha un’anima è strettamente legata a questo rituale in quanto ogni pezzo di stoffa non sarà mai usato e buttato ma sarà sempre apprezzato e riutilizzato più volte rendendogli onore.

Otsukai tsumusubi, istruzioni per l’uso

Ogni furoshiki piegato in un determinato modo ha un suo nome specifico e una determinata destinazione d’uso.

Oggi parliamo dell’Otsukai tsumusubi, la tecnica standard per impacchettare oggetti di forma quadrata.

Bisogna posizionare l’oggetto in diagonale al centro del furoshiki, prendere l’angolo in altro della stoffa e coprire l’oggetto da incartare sistemando il lembo sotto l’oggetto stesso. Prendere poi l’angolo opposto e sovrapporlo a quello precedente ed infine fare un bel nodo con le parti morbide dei lati.

Come abbiamo visto questa è una semplicissima soluzione che farà una bellissima figura. Buon divertimento!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons