Loading...

Sashimi di carne: ecco i più curiosi e strani

sashimiQuando pensiamo al sashimi è più che normale associarlo con diversi tipi di pesce, tra tutti salmone e tonno.

La verità è che però la parola “sashimi”, in giapponese, si riferisce principalmente alla modalità di preparazione, ovvero al fatto che si tratti di ingredienti che sono tagliati a fette e serviti crudi.

Chi visita di frequente il Giappone sa bene che però i sashimi serviti nel paese sono dei più diversi e che possono essere preparati, cosa che sembrerà piuttosto curiosa, anche a partire da ingredienti che non sono pesce.

Il Manzo

L’ottimo manzo Wagyu è un ingrediente molto ricercato per le bistecche, ma questo non vuol dire che non sia buono anche da mangiare crudo.

Nei migliori sushi bar di Tokyo la Wagyu viene offerta praticamente sempre anche a sashimi. È sicuramente qualcosa di buono, che chi ne ha la possibilità dovrebbe assolutamente provare.

Il maiale

Sebbene il consumo di maiale crudo non sia consigliabile sotto il profilo sanitario, sono in moltissimi i ristoranti che avevano sostituito il fegato bovino (proibito durante l’emergenza mucca pazza) con il fegato di maiale. Era un sashimi molto popolare, che oggi però è proibito in tutto il Giappone.

Cavallo

La carne di cavallo è molto popolare in Giappone. Si chiama Basashi, ovvero carne di cavallo cruda, ed è molto apprezzata nei migliori ristoranti di Tokyo. La preparazione però si basa solo sui tagli più teneri, che viene aromatizzata con zenzero grattugiato. In alcuni ristoranti, piuttosto ricercati, del cavallo si servono anche lingua cruda, cuore crudo e intestini. Per stomaci forti.

Cervo

Sì, ci sono tantissime zone del Giappone che consumano questa ottima selvaggina. Quello che vi sembrerà più strano è che però può essere preparata anche a sashimi, qualcosa di estremamente interessante per chi è amante della selvaggina.

Si tratta di uno dei sashimi più ricercati, che potrete trovare soltanto nei migliori ristoranti di Tokyo. I costi sono piuttosto alti, anche se, per chi ha un palato curioso, si tratta di un’esperienza assolutamente da fare.

Tartaruga

Sì, si tratta di una specialità che si può mangiare soltanto alle isole Bonin / Ogasawara. 300 km a sud di Tokyo, servita in pochissimi ristoranti e solo tra Aprile e Agosto. Si utilizza il muscolo del petto della tartaruga: la carne più tenera e più saporita.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons