Loading...

Strumenti musicali tipici giapponesi: lo speciale. Prima puntata

Immaginiamo una sala da te per aristocratici giapponesi in un non meglio identificato momento della storia giapponese, commensali in ginocchio ai tavoli che sorseggiano elegantemente i loro infusi, tutti uomini, ed in un angolo una donna, dal volto dipinto di bianco suona.

La musicista se ne sta gambe incrociate, sguardo perso e un liuto posato sulle ginocchia, il manico tenuto in posizione quasi verticale, e le dita che pizzicano sapientemente le tre corde a produrre un suono dolce e profondo, netto e pulito come il posto in cui si trovano.

Questa è la tipologia di scena che ci viene alla mente quando pensiamo alla musica tradizionale giapponese, eppure non si tratta solo di questo. Pur essendo, quella nipponica, una cultura musicale più a trazione vocale che strumentale, gli strumenti musicali tradizionali sono davvero numerosi.

Tipologie di strumenti musicali

Come accade anche in Europa, gli strumenti sviluppati si dividono in quelli a corda, quelli a fiato e quelli a percussione.

Nonostante l’immagine della donna con il liuto sia quella che magari ci viene in mente per prima, leggendo questa nostra piccola guida vi renderete conto che alcuni di questi strumenti musicali ha già incontrato la vostra attenzione:

  • Nel cinema;
  • Nei fumetti;
  • Tramite spettacoli dal vivo.

E forse li avete visti proprio senza saperlo!

Strumenti a corda

Iniziamo in questo articolo esaminando i principali strumenti a corda. L’esempio riportato poco sopra ci mostra lo Shamisen, un liuto a tre corde, importato dalla Cina, che entrerà presto a far parte di diverse manifestazione artistiche tipiche del Giappone, dal kabuki (teatro tradizionale) al teatro delle marionette, tradizione ancor oggi largamente diffusa.

Viene anche usato come accompagnamento nella forma musicale tipica giapponese delle “canzoni parlate” (canzoni dove la musica è più uno sfondo alle parole che una parte integrante) o alla narrazione di racconti.

Altro strumento a corda piuttosto importante per la tradizione, ma meno diffuso a causa delle sue dimensioni è il koto, a differenza del liuto a 3 corde, qui troviamo uno strumento a 13 corde, lungo circa due metri.

viene poggiato a terra e suonato stando in ginocchio al suo fianco e pizzicando le corde con le dita.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons