Loading...

Sushi e Dieta: come comportarsi?

makiI giapponesi è vero, sono decisamente magri. Questo potrebbe essere dovuto sicuramente alla dieta, una delle migliori del mondo. Ma il sushi che ruolo trova in questo tipo di dieta?

Si può mangiare tranquillamente mentre si è a dieta? Oppure è un alimento che, dietro l’apparenza di cibo dietetico, nasconde in realtà qualche magagna? Vediamolo insieme in un breve speciale dedicato proprio all’interazione tra sushi e dieta.

Un cibo relativamente dietetico

Nonostante ci sia il riso dentro, che non è esattamente materiale da dieta, il sushi si presenta come cibo relativamente dietetico, come cibo che può essere sicuramente inserito in una dieta, anche se piuttosto restrittiva. Questo non vuol dire però che se ne può mangiare a bizzeffe, senza fare attenzione né a quanto se ne mangia, né alle tipologie di sushi da scegliere.

Come vedremo tra pochissimo, non tutto il sushi è uguale e dunque c’è sicuramente bisogno di scegliere quello più adatto a chi sta seguendo un regime dietetico o comunque restrittivo.

Occhio agli ingredienti

Prima di abbandonarsi e di sprofondare in quintali di sushi, è sicuramente d’obbligo fare attenzione a quello che è l’ingrediente principale del roll che abbiamo scelto. Se quelli semplici, a base di tonno crudo o salmone, vanno più che bene, lo stesso non si può sicuramente dire di quelli che hanno invece ingredienti più complicati e più calorici. Il caso classico è ad esempio quello dei roll che contengono tempura. La tempura è una frittura di scampi che è piuttosto calorica, in quanto tende ad inzupparsi d’olio, motivo per il quale è sicuramente da evitare mentre si sta cercando di buttare giù qualche chilo con la dieta.

Ovviamente la maggior parte dei roll sushi sono sicuramente adatti a chi sta affrontando una dieta. Questo per indicarvi che siamo davanti comunque a quello che è un cibo che, con la dieta, si sposa davvero bene.

E il sashimi? Ancora meglio

Il discorso del sashimi è ancora più interessante. Parliamo infatti di una preparazione che elimina anche quella che è la parte più calorica del sushi, ovvero il riso in bianco. In questo caso possiamo davvero abbondare, in quanto il pesce crudo ha poche calorie ed è anche una fonte ottima di proteine.

Nel caso in cui non sappiate quali pesci scegliere, orientatevi verso salmone, tonno rosso e branzino: tre grandi pesci da preparare a sashimi e sicuramente tra i migliori per la dieta.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons