Loading...

Sushi e Sashimi Differenza

Sushi e sashimi sono entrambi piatti della tradizione giapponese e in molti ristoranti i due termini vengono, erroneamente, usati come se si trattasse della stessa cosa.

In realtà ci si riferisce a due piatti differenti, con storia, ingredienti e preparazioni diverse. Abbiamo preparato a questo scopo una piccola guida che vi aiuti a distinguere le due pietanze.

Che cos’è il sashimi?

Con il termine sashimi si indica una preparazione tipica della cucina nipponica che prevede come singolo ingrediente una piccola fetta di carne o di pesce crudo. Sì, carne, perché nel paese del Sol Levante si possono consumare anche tagli di bovino preparati alla maniera del sashimi. In questa preparazione non c’è riso, non ci sono alghe.

Ci sono semplicemente gli ingredienti, tagliati in fette di 3cm per 3cm e di circa 1cm di spessore. Si tratta di un piatto di semplicità estrema, dove il lavoro del cuoco si limita al taglio del prodotto. Il sashimi è una vera e propria ode alla bontà del prodotto: non ci sono trucchi e non ci sono inganni, ma soltanto salmone, tonno, anguilla, polpo o bovino crudi, senza che ne venga esaltata la sapidità in alcun modo.

Che cos’è il sushi?

Il sushi è invece una preparazione che prevede l’utilizzo di riso (preparato precedentemente utilizzando anche l’aceto), accompagnamento per ingredienti tra i più disparati.

Anche in questo caso non si utilizza esclusivamente pesce, ma anche carne e verdure, senza che per questo motivo si esca dall’ambito proprio del sushi.

La differenza tra sushi e sashimi è tutta qui: il secondo prevede semplicemente un ingrediente crudo, tagliato a fette; il primo invece è una preparazione più complessa, in genere arrotolata in foglie d’alga e poi tagliata in piccoli pezzetti, che vanno consumati in un sol boccone.

Il sushi non è necessariamente crudo

Oltre alla preparazione, la differenza importante è che nel sushi gli ingredienti possono essere anche cotti. Nel sashimi invece la crudezza dell’ingrediente è fondamentale per l’appartenenza alla categoria.

Se non siete dei grandi amanti di pesce o carne cruda, potreste comunque cibarvi di qualche varietà di sushi senza problemi, mentre il sashimi non vi lascerebbe alcuna speranza.

Ingredienti in comune

Fatta eccezione per il riso e per le alghe, molti degli ingredienti di sushi e sashimi sono uguali. La cucina giapponese, in questo senso, ha una predilezione per il salmone, il tonno, gli scampi, la mazzancolla, l’anguilla, il polpo.

Potrete trovare questi ingredienti in entrambi i piatti, con l’eccezione che nel caso del sushi vengono in genere avvolti in un rotolo di riso e alghe.

La somiglianza del sashimi con il crudo di pesce italiano

Non sono ovviamente solo i giapponesi a preparare crudità di pesce. Anche in Italia, soprattutto in quelle zone del paese dove il pesce è abbondante e fresco, si preparano piatti a base di pesce crudo, che non hanno nessun accompagnamento o supporto.

Non si tratta di una tradizione importata dal Giappone, ma di una preparazione che si è sviluppata parallelamente e indipendentemente da quella dei ristoranti di Tokyo e Osaka.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons