Loading...

Le differenze tra cucina giapponese, cinese e coreana

riso fritto con gamberettiHai intenzione di provare qualche nuovo piatto della cucina orientale, ma non sai quale tipo di ristorante scegliere tra il coreano, il cinese e il giapponese? O sei semplicemente alla ricerca di informazioni a riguardo, anche per pura curiosità?

In entrambi i casi troverai la risposta a queste domande proprio nell’articolo che stai leggendo!
Oggi analizzeremo infatti le principali differenze tra la cucina coreana, quella cinese e quella giapponese che, spesso, vengono erroneamente confuse tra loro.

Quali sono le principali caratteristiche della cucina coreana?

Quando parliamo della cucina coreana, possiamo pensare ad un mix delle altre due cucine orientali, ossia della cucina cinese e della cucina giapponese.

La cucina coreana unisce gli ingredienti della cucina giapponese alle modalità di cottura e di preparazione di quella cinese, quello che ne viene fuori è un menù ricco di verdure e ortaggi, fermentati, insaporiti con le spezie e piuttosto piccanti.

Tra i principali piatti della cucina coreana ricordiamo sicuramente il Kimchi, una portata davvero particolare composta da un cavolo, che viene messo sotto salamoia e fatto fermentare con i gamberetti salati, e dalla pasta di peperoncino.

Quella della fermentazione è una tecnica molto utilizzata perché, grazie ai lattobacilli, i vegetali diventano più digeribili per il nostro organismo. Per non parlare dell’elevato contenuto di sostanze proteiche della cucina coreana.

Quali sono le principali caratteristiche della cucina cinese?

La cucina cinese ha diverse tecniche di cottura del cibo, ad esempio quella a vapore o la cucina nel wok che è sicuramente la tipologia che la contraddistingue dalle altre.

Al contrario della cucina precedente, quella cinese è più calorica perché è ricca di condimenti; viene spesso utilizzata la carne di maiale e gli alimenti vengono spesso fritti.

Quali sono le principali caratteristiche della cucina giapponese?

La cucina giapponese è invece la meno calorica di tutte ma, allo stesso tempo, le sostanze nutritive sono accuratamente calibrate tra loro, soprattutto per quanto riguarda il contenuto di omega 3, in quanto è ricca di pesce.

Oltre al salmone, che fa bene al cervello ma anche al cuore, la cucina giapponese prevede l’utilizzo della soia, delle alghe, ma anche del tonno e di tanti altri cibi che possiedono sostanze nutritive fondamentali per il corpo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Sushipoint.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons